Prezioso pareggio della Pistoiese ad Olbia, finisce 0 -0

04.10.2017

Biagini, l'eroe di Olbia
Biagini, l'eroe di Olbia

di Graziano Breschi

E' punto d'oro non c'è che dire. Per la prima volta dopo sette partite abbiamo visto, per larghi tratti , la Pistoiese in difficoltà e di questo va dato merito, sportivamente, alla squadra di Mereu. La formazione presentata da Indiani al Nespoli presentava diverse novità rispetto a quella iniziale di domenica con il Cuneo, dentro Biagini, Tartaglione, Zullo, Vrioni e Minardi, anche perchè  fra quattro giorni c'è da affrontare la Giana Erminio a Gorgonzola ed allora un po' di turn over non guasta. Nonostante questi cambi la prima parte di gara, all'incirca fino al 20', è stata ben controllata dagli arancioni che in almeno quattro occasioni hanno fatto veramente paura ai locali: in successione 11' bel cross di Luperini, generoso come sempre, sul secondo palo Vrioni colpisce male di testa e la palla sfila a lato, 17' grande combinazione in velocità Ferrari - Vrioni, l'ex samp batte a rete  Aresti si salva di piede, 19' cross di Minardi dalla destra si coordina al tiro Ferrari che impegna in tufffo il portiere, al 21' poi, forse, l'occasione più grossa, su calcio d'angolo Luperini di testa, da due metri, riesce a mettere fuori. L'Olbia che fin lì non è che avesse particolarmente impressionato ha tratto vantaggio dal cambio, non tattico, fra Geroni e il giovane Pennington,  dovuto ad un infortunio del numero 4 sardo  . Il ragazzo ex Cagliari come quasi tutti i componenti la rosa dell'Olbia, è entrato brillantemente in partita e già al 30' ha costretto al miracolo Biagini che ha deviato in angolo il suo siluro sparato dai 20 metri. La Pistoiese ha progressivamente perso brillantezza, soprattutto nel reparto di centrocampo, anche perchè l'apporto di Tartaglione non era quello auspicato e Hamlili non ripeteva le prestazioni recenti. Al 40' anche un briciolo di fortuna per gli orange che in fase di attacco perdono maldestramente il palla, si innesca il contropiede dei bianchi con Pennington che elegantemente di tacco libero Arras solo davanti a Biagini, la palla calciata dall'attaccante colpisce in pieno la traversa. La ripresa vede il cambio operato da Indiani, fuori Tartaglione dentro Mulas che si piazza a destra nel suo ruolo abituale con Minardi che si sposta al centro. Al 51' gol annullato a Nossa che su angolo si appoggia sull'avversario prima di colpire di testa. Al minuto 53 si ferma per crampi Zullo, buono il suo debutto, ed entra Priola. L'Olbia aumenta l'intensità del ritmo e conquista palla in ogni parte del campo con un pressing asfissiante. Al 56' lancio in profondità di Murgia per l'esperto Ragatzu sul cui tiro Biagini risponde alla grande. Al 67' il numero uno arancione si supera, prima respingendo un cross del neo entrato Ogunseye poi sulla ribattuta di Murgia si immola con il corpo. La Pistoiese fatica a oltrepassare la linea di centrocampo e  in quelle poche occasioni che ci riesce è comunque pericolosa: prima con Vrioni poi con Ferrari che sfiora il palo sugli sviluppi  di calcio d'angolo. I locali, sospinti dal proprio pubblico, provano il tutto per tutto e si affidano al lancio lungo, in uno di questi Ogunseye mette in fondo al sacco ma l'arbitro giustamente annulla. Quattro minuti di recupero e poi tutti a fare la doccia. Ribadiamo, è un punto importante, perchè conquistato su un campo dove aveva perso anche il blasonato Pisa e perchè l'undici di Mereu è una bella realta. I 14 punti in classifica sono tutti meritati. La Pistoiese commette i soliti errori in fase conclusiva e se non la metti dentro, rischi poi anche di perdere la partita. Meno male che oggi c'è stato un super Biagini che ha brillantemente sosituito il titolare Zaccagno.

OLBIA CALCIO 1905 (4-3-1-2) :Aresti, Pinna, Geroni (29' Pennington) , Dametto, Murgia, Ragatzu, Pisano (72' Oliveira), Arras (65' Ogunseye), Muroni, Feola, Cotali, A disposizione: Idrissi, Van der Want, Manca,  Iotti,  Vispo, Senesi, Marongiu. All.: Mereu

U.S. PISTOIESE 1921 (3 - 5 - 2): Biagini; Quaranta, Nossa, Zullo (53' Priola); Minardi, Regoli, Hamlili, Luperini, Tartaglione (46' Mulas)  ; Vrioni (70' Zappa), Ferrari (80'Boggian). A disposizione : Niccolini, Eleuteri Surraco, Dosio, Ludovisi,  Sadotti, Petroni. All.: Indiani

Arbitro: Davide Miele di Torino - Assistenti: F. Perrelli di Isernia e M. Berger di Pinerolo

Marcatori:

Note: Pomeriggio soleggiato,; ammoniti:  Vrioni e Hamlili; angoli: 6 - 3 per l'Olbia ; recupero 3' pt e 4' st