PISTOIESE-FIORENTINA 1-4

11.10.2019

Federico Ceccherini quando giocava nella Pistoiese 2011/2012
Federico Ceccherini quando giocava nella Pistoiese 2011/2012

di Athos Querci

Arancioni e Viola si affrontano in amichevole in una bella serata di ottobre dando vita ad un macht piacevole sul piano del gioco e dell'impegno. Certo la Pistoiese si schiera con le sole assenze di Stijepovic (Nazionale del Montenegro) e dello sfortunatissimo Dametto, mentre nella Fiorentina fanno bella mostra di sè le seconde scelte. Tra queste però ci sono fior di giocatori, dove spiccano l'ex milanista Boateng e l'ex arancione Ceccherini, che ha fatto il suo primo campionato nella Pistoiese di Indiani nella stagione 2011/12. Mancano tra i viola i colossi Ribery (delusi i tanti bambini che erano venuti a vederlo) e i nazionali Chiesa, Caceres, Badely, Pezzella, Milenkovic. Pronti, via e dopo appena 50" Boateng fa vedere di che pasta è fatto segnando con un siluro imparabile all'incrocio dei pali. Il bellissimo gol della Fiorentina non turba più di tanto Valiani e C. che in più di un'occasione vanno vicinissimi al pareggio. E infatti questo arriva al 25° con Gucci che di testa mette a frutto un'assist di Falcone dopo una bella discesa di Llamas. Gli uomini di Montella non ci stanno e cominciano a macinare il loro gioco brillante, rapido, fatto di scambi tutti di prima. E' un allenamento, ma l'allenamento serve serve solo se fatto con impegno e le due squadre si fronteggiano a viso aperto dando vita proprio ad una bella dimostrazione di come ci si deve preparare. Al 31° Pisseri vola deviando una cannonata di Eysseric, ma poco dopo, l'estremo difensore arancione, non può fare niente su una bellissima azione della Fiorentina, che raddoppia con Ghezzal. La squadra del presidentissimo Commisso ora pigia sull'acceleratore e si procura un netto rigore che il giovane Koffi realizza. Si va al riposo sul 3-1. Nella ripresa mr. Pancaro cambia giustamente (lunedì deve giocare a Pontedera) tutti gli 11 giocatori e ora gli arancioni sono una squadra di ragazzi col solo Vitiello a fare da chioccia. Ma sono ragazzi in gamba, volenterosi e, rispetto a quelli dello scorso anno, hanno tanta voglia di fare e hanno più umiltà. La Fiorentina intanto continua nello svolgimento del suo tema : i giocatori si devono cercare e devono correre tanto affinchè l'allenamento sia proficuo. Così a metà ripresa si porta sul 4-1 con un altro rigore, che viene trasformato, questa volta, dal bravissimo Boateng. Fra gli arancioni si fa male Cappelluzzo (era praticamente al rientro dopo l'nfortunio alla caviglia) che esce toccandosi la coscia. Ma ora la partita da poche emozioni e finisce tra gli applausi per tutti dai 1500 spettatori. Una bella serata di calcio, onorata dalle due squadre e in pieno clima di festa. Nella Pistoiese bene, nel 1° tempo, Bordin, Llamas, Pisseri, Ferrarini e Valiani. Nella ripresa Tempesti (soprattutto), Bartoletti, Morachioli e Cappelluzzo. 

PISTOIESE 1° T.: Pisseri, Capellini, Camilleri, Terigi, Ferrarini, Spinozzi, Bordin, Valiani, Llamas, Falcone Gucci.

PISTOIESE 2°t.: Salvalaggio, Mazzarani, Sonnini (Tartaglione), Luka (Spadoni), Viti G., Cerretelli, Bortoletti, Vitiello, Tempesti, Morachioli, Cappelluzzo (Viti E.). All: Pancaro

FIORENTINA: Terracciano, Lirola, Ceccherini, Venuti, Cristoforo, Eysseric, Rasmussen, Zurkowski, Ghezzal, Boateng, Koffi. A Disp: Chiorra, Dragowski, Castrovilli, Dalbert, Dutu, Lovisa, Kukovec. All: Montella

Arbitro: Ricci di Firenze