Pisseri e Salvalaggio, la porta è blindata!

di Graziano Breschi

Accompagnati dal preparatore Biato sono stati presentati alla stampa i due portieri, da poco arrivati, Matteo Pisseri e Daniel Salvalaggio

I due ragazzi si sono mostrati molto felici ed orgogliosi di essere alla corte arancione. Matteo Pisseri, 265 presenze negli ultimi sette anni in serieC, sempre da titolare, non ha battuto ciglio quando è stato contattato dalla Pistoiese: "Ho accettato con entusiasmo, la Pistoiese mi ha voluto fortissimamente e per me non fa differenza lottare per la serie B, come accadeva a Catania, o per altri obiettivi. Essere alla Pistoiese è per me motivo di grande soddisfazione. Sono stato sette anni al sud e ora ho la curiosità di affrontare un altro girone. L'esperienza sarà, per me, senz'altro stimolante. L'importante è che ognuno dei componenti la rosa pensi non all'io ma al noi"

Daniel Salvalaggio, figlio d'arte, il padre Luca è stato un discreto difensore a livello di serie C, 90 presenze in quarta serie negli ultimi tre anni, si è detto felicissimo di essere approdato in casacca arancione. "Appena la società mi ha chiamato non ho avuto esitazioni ed ho accettato. So di avere davanti un portiere con oltre 250 presenze in categoria e sono pronto ad accettare le gerarchie. Però mi farò trovare sempre pronto al bisogno. Osserverò Pisseri e cercherò di imparare. Le mie caratteristiche? Sono agile, rapido e bravo con i piedi. I miei idoli, fra i grandi? Lloris e Cragno". Ottime parole sono state espresse, verso i due ragazzi, anche dal preparatore Biato che seppur da pochi giorni conosca i ragazzi si è detto assai soddisfatto delle scelte compiute dalla società