Una gran bella Pistoiese costringe il Pisa al pareggio: 3 -3

05.11.2017

L'aggressività arancione a Pisa
L'aggressività arancione a Pisa

di Graziano Breschi

L'effetto vittoria col Prato continua. All' Arena Garibaldi si vede la più bella Pistoiese di questo inizio campionato che costringe i neroazzurri, che volevano la vittoria a tutti i costi, ad un pareggio che lascia l'amaro in bocca agli oltre seimila tifosi pisani che si assiepano sugli spalti . L'evolversi della goleada è stato tutto un programma: subito in vantaggio gli arancioni, poi il sorpasso dei locali e il pareggio sempre nel primo tempo di Regoli. Nella ripresa a pochi minuti dalla fine Minardi con un incredibile assist ha dato a De Vitis il pallone del 3 a 2 per gli uomini di Pazienza, al 94' minuto fatidico, ci ha pensato Zullo a ristabilire il giusto equilibrio. Dicevamo di una gran bella Pistoiese che per 94 minuti ha azzannato tutti i facitori di palla neroazzurri togliendoli ritmo e lucidità. I gol incassati, troppi per la verità, sono frutto di episodi o di un errore, imperdonabile, come quello di Minardi. La carta diceva Pisa, senza tentennamenti, ma il campo, si sa, è un'altra cosa e la squadra che mister Indiani ha disegnato per questa gara si rivela perfetta per questo incontro. Solo una punta Vrioni a sgomitare con l'arcigna difesa pisana e Zappa appena più dietro per sfruttare il suo poderoso sinistro, a centrocampo i soliti cinque e dietro Rossini, finalmente dal primo minuto, con Quaranta e Zullo. La cosa che più colpisce in questo pomeriggio è il carattere, la grinta, la personalità che tutti mettono in campo per niente intimoriti dal blasone dell'avversaria. L'inizio è al fulmicotone: 4' Vrioni allarga per Zappa che appena in area lascia partire un sinistro in diagonale che batte Petkovic: La reazione del Pisa c'è, in quattro minuti ribalta il risultato, prima agguanta il pareggio con una incornata di Masucci che approfitta del fatto che due arancioni si scontrano e di fatto lo liberano, poi è Mannini a siglare il sorpasso su cross di Negro che salta concon troppa facilità Mulas. La Pistoiese nonostante lo svantaggio non sbanda e prova a recuperare ancora con Zappa al 23', fuori, e poi coglie il meritato pareggio al 36' con Regoli che con caparbietà ci prova una prima volta, poi sulla respinta della difesa scocca un poderoso destro che costringe Petkovic alla resa. Buon segnale questo di Regoli che ogni anno, se andiamo a vedere il suo score ha sempre realizzato 3 - 4 gol a campionato. Finisce la prima frazione sul 2 a 2 e il risultato non fa una grinza. Inizio veemente dei neroazzurri nei secondi quarantacinque: minuto 48 grande botta di Filippini dal limite, Zaccagno risponde con bravura, sulla respinta da posizione angolata Lisuzzo colpisce l'esterno del palo. Il Pisa vorrebbe far suo l'incontro ma la Pistoiese è veramente "fastidiosa" e disturba l'azione pisana in ogni parte del rettangolo di gioco. A tratti sembra di rivedere il bel Pontedera di Indiani di qualche anno fa. Gli arancioni addirittura segnano anche un bel gol con Ferrari sugli sviluppi di un angolo ma l'arbitro annulla. Quando sembra che il risultato non debba più cambiare arriva il gol beffa del vantaggio pisano: su una palla vagante in area, Minardi pensa bene di alleggerire al portiere di testa, l'appoggio però è corto e De Vitis mette dentro. Mancano solo sei minuti al termine e la frittata sembra fatta ma questa Pistoiese dimostra di aver gli attributi e si riversa nella metà campo avversaria. All'ultimo istante, il fatidico 94', un monumentale Zullo, il migliore in campo approfitta di un errore di Petkovic e con un semirovesciata manda il pallone dove nessuno può arrivare, fra lo scoramento di capitan Mannini che finisce la sua corsa intrappolato nella rete nell'inutile tentativo di evitare il gol e di tutta la tifoseria pisana.

PISA (3-4-1-2) Petkovic, Birindelli (53'Zammarini) , Filippini, Lisuzzo, Sabotic, Mannini, Eusepi, Masucci, Gucher, Negro (70' Di Quinzio) , De Vitis . A disp.Voltolini, Nencioni, Maltese, Cuppone,  Peralta, Cernigoi, Giannone,Izzillo, Favale, Balduini.   All. Pazienza.

PISTOIESE (3-5-1 -1) Zaccagno, Rossini, Vrioni (69' Ferrari) , Zappa (74Surraco) ', Zullo, Regoli, Quaranta, Mulas, Luperini, Hamlili, Minardi. . A disp. Biagini,  Tartaglione, Eleuteri, Boggian, , Sanna, Dosio, Nossa, Sadotti, De Cenco, Petroni. . All. Indiani.

ARBITRO: Andrea Mei di Pesaro - Assistenti: D. Marchi di Bologna e A. Saccenti di Modena

MARCATORI: 4' Zappa, 8' Masucci, 14' Mannini, 36' Regoli,84' De Vitis, 94' Zullo

NOTE Spettatori  circa 6.000 con discreta rappresentanza pistoiese. Ammoniti: Regoli, Filippini, Eusepi . Angoli: 4 - 4 per il Pontedera Recuperi 1° t. - 2° t. 4