Pinzani: il nostro impegno è mantenere la serie C.

                                     Il Direttore Tecnico Pinzani in conferenza

di Graziano Breschi

Dopo Federico Bargagna, anche il Direttore Tecnico Raffaele Pinzani ci mette la faccia, e scende nell'arena della stampa che lo sottopone al fuoco di fila delle domande, anche non propriamente accomodanti. Il direttore nonostante l'ultima posizione di classifica e il poker consecutivo di sconfitte subite dagli arancioni, si dimostra apparentemente tranquillo: "Mi sono guardato allo specchio e non credo di aver fatto particolari errori, se mi rendessi conto che il problema sono io rimetterei immediatamente il mandato. Ora più che mai, dobbiamo restare uniti e sperare che ci giri un po' anche il culo (testuali parole) che fino ad ora ci è stato contrario. Prestazioni come quelle fatte ultimamente senza raccattare punti gridano vendetta". Pinzani è straripante: "in questo momento abbiamo fuori dei ragazzi che a cose normali sarebbero titolari, quando rientreranno vedremo un'altra Pistoiese, intanto in queste tre partite che dovremo disputare prima di gennaio cerchiamo di mettere qualche punto in classifica" Cosa avete in mente di fare sul mercato di riparazione? "Siamo vigili anche se certi nomi che ho sentito girare in questi gioni, vedi l'ex Ferrari, difficilmente si concretizzeranno. Non possiamo competere con le grosse corazzate della categoria, tipo Pisa, Catania etc, noi dobbiamo rinforzare l'organico ma guardare anche a salvaguardare il bilancio e non finire a gambe all'aria". Insomma, chi si aspettava grandi stravolgimenti, della sessione di riparazione, rimarrà deluso.