La Pistoiese che affronterà la "Signorina" bianconera

01.12.2018

12/4/81 L'arancione del tempo presenta il grande evento
12/4/81 L'arancione del tempo presenta il grande evento

di Athos Querci

Trentasette anni fa fu certamente un'altra storia. La Pistoiese era in serie A e ospitò la "Vecchia" Signora in bianconero (vinse la Juve per 3-1. Nella Pistoiese c'era anche Lippi, nella Juve 6 futuri campioni del mondo, entrò Prandelli futuro C.T., insomma fu una giornata di grande calcio), oggi si potrebbe dire che affronterà la Giovane Signorina. E' uno scontro diretto per la permanenza in serie C (per il momento), ma attenzione perchè la Juventus, con qualunque squadra giochi, non vuole mai fare la comparsa. I ragazzi (dove c'è anche l'ex Zappa) allenati da Zironelli sono una squadra ferita, ma sono dei grandi palleggiatori, e presi uno ad uno tecnicamente potrebbero già giocare, se non proprio in A, almeno in B. "Ne sentiremo parlare di questi ragazzi in maglia bianconera, dice Asta alla conferenza stampa. Affrontiamo la squadra peggiore che in questo momento ci potesse capitare e per noi è una gara fondamentale. Per me, inoltre, sarà un piccolo derby perchè ne ho giocati tanti ed è una partita che sento in modo particolare. Dovremo assolutamente stare attenti a non sbagliare l'approccio, questo è un aspetto fondamentale. C'è al momento, è vero, ancora qualcuno alle prese con qualche acciacco (Rovini e El Kaouakibi), ma se saranno disponibili avrei in mente di fare 1 -2 variazioni per cercare di limitare la grande disponibilità al gioco della Juventus. Il pacchetto arretrato sta facendo bene e quindi lo lascio invariato, semmai a centrocampo e in attacco ci potrebbero essere le novità". Ma poi il mister non ha voluto dire altro. Rovini, quindi, è candidato a rientrare dal 1° minuto anche perchè è l'unico che va al tiro sempre con decisione e precisione. Ma chi esce? Picchi e Fanucchi sono due giocatori duttili che possono essere nell'arco della stessa partita sia centrocampisti, sia trequartisti, quindi loro ci saranno. Rimangono Vitiello e Latte Lath, uno dei due si accomoderà in panchina. Credo, personalmente, che toccherà a Latte avere un turno di riposo, anche perchè, ultimamente, ha perso un pò di smalto . Riepilogando: MELI, EL KAOUAKIBI, DOSSENA, CECCARELLI, TERIGI, CAGNANO, LUPERINI, VITIELLO, FANUCCHI, PICCHI, ROVINI.