Attenti al… "Lupe"

di Graziano Breschi

Naturalmente stiamo parlando di Gregorio Luperini, classe 1994, di Gabella , frazione di Calci, in provincia di Pisa, dov' è nato 23 anni fa. Centrocampista, cresciuto nelle giovanili della Sampdoria, è stato allevato e cresciuto nel Pontedera di Paolo Indiani dove ha fatto il debutto nel mondo professionistico e dove si è posto all'attenzione del calcio che conta, tanto che alla fine della stagione 2014/15 è stato acquisito dalla grande Juventus. Non ha però mai vestito la casacca bianconera perché il D.S. Paratici, che già lo conosceva per averlo avuto nelle giovanili blucerchiate, lo ha subito girato in B alla Pro Vercelli per farsi le ossa. Esperienza non molto fortunata quella di Gregorio in Piemonte, con due sole presenze ed il ritorno nella sessione di gennaio nuovamente dal suo mèntore . La storia recente ci dice che il suo cartellino era passato alla Cremonese che, nella stagione scorsa, lo ha ceduto in prestito alla Pistoiese. In maglia arancione, Gregorio disputa un campionato altalenante con pochi acuti e tante ombre ed il ritorno ai grigiorossi sembra la logica conclusione. Nel frattempo è in scadenza di contratto con i lombardi ed il ragazzo si allena duramente da solo fintanto che Bargagna e Marco Ferrari supportati dal gradimento di mister Indiani a fine agosto lo riportano in arancione ed è lui il primo ad esserne entusiasta. L'avvio di campionato del "Lupe" è sotto gli occhi di tutti: sembra la bella copia di quello visto all'opera lo scorso anno: determinato, propositivo, uomo a tutto campo e perfino pericoloso in fase conclusiva vedi match contro la Pro Piacenza. Insomma per Gregorio, a soli 23 anni, questa potrebbe essere la stagione per riprendere quel discorso verso il calcio che conta interrottosi bruscamente un paio di anni fa. Gli addetti ai lavori sono avvisati: "attenti al Lupe"