Addio a Corsino Corsini

04.05.2020

Corsino Corsini e Vannino Vannucci il giorno della cerimonia dell'intitolazione dello stadio a Melani
Corsino Corsini e Vannino Vannucci il giorno della cerimonia dell'intitolazione dello stadio a Melani

di Athos Querci

Ci ha lasciato Corsino Corsini e personalmente è stata una bruttissima e spiacevolissima sorpresa. Sempre disponibile, generoso, appassionato, era un volto storico della città (anche impegnato politicamente) per aver amato la giostra dell'orso (era del rione del Cervo Bianco) e il Luglio Pistoiese che se lo godeva tutte le sere dall'inizio alla fine. Ma il suo fiore all'occhiello forse è stata la sua ultima fatica in campo sportivo come presidente del Club I Fedelissimi. Insieme ad Alberto Vivarelli, direttore del Tirreno, formularono al Sindaco Renzo Berti la proposta di intitolare a Marcello Melani, lo stadio. Il 6/12/2006 finalmente avvenne la tanto attesa cerimonia. Corsino era riuscito anche ad invitare tutti i grandi giocatori, allenatori e dirigenti che fecero grande la Pistoiese con il "Faraone" Presidente. Presenti alla cerimonia tutte le autorità cittadine con Berti in testa, il presidente della Pistoiese Maurizio Fagni e Marcello Lippi, fresco campione del mondo con l'Italia, che fu il padrino della festa. Presente naturalmente anche Simonetta Simoni compagna del Melani. Con questa idea capolavoro completò il suo amore per la Pistoiese. Ha perso questa battaglia, ma non perderà mai la sua bella immagine.